Grosseto

26 maggio 2023, venerdì

Prenotato un posto sul Freccia Bianca 8605 che parte alle 10.22; oggi è sciopero, tra l'altro, del personale FFSS per l'intera giornata e Trenitalia ha inserito questo treno tra quelli garantiti. E' da stamattina che seguo la sua marcia ma fino a che non lo vedo... non credo.
Un viaggio tranquillo, tranne la sosta per un incrocio a Tarquinia e la seguente ripartenza col... botto. A Roma Termini il marciapiede del binario 24 è gremito di... aspiranti viaggiatori davanti alle porte chiuse di un elettrotreno in partenza per Fiumicino; penso sia la conseguenza dello sciopero. Mi conviene mangiare in fretta e raggiungere l'aeroporto il prima possibile per evitare sorprese.
Al check-in, tra viaggiatori improvvisati e personale imbranato, si è creata una fila enorme; poi ci si mette anche il capo che inverte le file tra chi ha fatto e chi no il check-in on-line creando ancora più confusione di quanto non c'è ne sia già.
Per il secondo volo consecutivo mi tocca il posto vicino all'uscita di sicurezza del Boeing B737-800 che è pieno; però questa volta a nessuno importa se parlo inglese e se so come e quando si apre il portello. A parte questo, la location non è delle migliori; dietro di me due ragazze emanano un olezzo di sudore… sudato che contrasta con la loro bellezza e, accanto a me, approfittando dello spazio maggiore per l'uscita di sicurezza, si è seduto un over size che prima di dire buon giorno si è tolto le scarpe. Penso che queste tre ore di volo saranno… lunghissime.
Il volo è l’AT941 della Royal Air Maroc delle 17.45 per Casablanca. Ci stacchiamo dal terminale alle 18.30 e, alla fine, decolliamo con un'ora precisa di ritardo; piccoli aggiustamenti di rotta in… alto mare poi dritti alla meta.
Dal monitor si evince che sorvoliamo il nord della Sardegna, le Baleari con Ibiza e La piccola Formentera, Gibilterra... ma la foschia sotto di noi non ci fa vedere nulla. Nell'ultimo tratto però assistiamo al bellissimo spettacolo offertoci dal sole basso in complicità con le nuvole; le parti delle pecorelle esposte al sole hanno assunto la colorazione rossastra mentre il resto va dal bianco al grigio. Uno spettacolo che da solo vale il costo del biglietto... o quasi.
Giretto col bus tra le piste poi una volta nell'aerostazione dell’Aeroporto di Casablanca-Muhammad V il percorso per i Transit è ben evidenziato; il controllo bagagli a mano e del passaporto è in contemporanea con un tizio in divisa dall'aria enigmatica, nessuno capisce al primo colpo se deve andare avanti o fermarsi.
La zona del duty free è molto striminzita e nel settore E, dove c'è il nostro gate d'imbarco, c'è un solo bar, ma per pagare con la carta vuole che si spenda un minimo di 10 euro; occorre spostarsi in un altro settore.
Il volo AT501 delle 22.40 per Dakar della Royal Air Maroc è stranamente effettuato con un Boeing 787.800 poiché il tratto è breve; comunque è quasi pieno. Partiamo senza mai fermarci da quando lasciamo la piazzola, evidentemente a quest'ora non c'è molto traffico; accanto a me c’è un altissimo… giocatore del Napoli basket.

start prev next end