La Habana

18 novembre 1993, giovedì

410L'albergo è il Triton, aria condizionata, telefono, terrazza, 22 piani, bagno in camera con l'acqua che prima di defluire nelle fogne staziona lungamente sul pavimento; si nota che sono molti anni suppellettili e altro vengono riparate alla meglio e non sostituite.
La luce è molto fioca e la notte è passata quasi insonne per via della radio che è a volume quasi zero ma non è spenta; è sintonizzata su Radio Reloj che è forse l'unica radio al mondo che trasmette il segnale orario ogni minuto per cui ogni minuto si sentiva un ti… ti... Quando ho capito la fonte era già ora di colazione.
La colazione é servita tra le 7.00 e le 10.00 ed è tipo self service; ci sono uova strapazzados con prosciutto cotto, dolci , brioche zuccherate e rustici dolci dentro e salati di fuori. Come frutta tutte le qualità di agrumi più ananas; a Cuba tutti i pasti, compreso la colazione, hanno inizio con la frutta. Da bere acqua, aranciata, latte e caffè; quest'ultimo è del tipo… acqua calda, ma ha un buon sapore.
Alle 10.00 si è svolta una specie di riunione tecnica pre maratona con gli organizzatori locali seguita dall’iscrizione alla gara pari a 20 dollari. Questa riunione si è svolta nell'albergo gemello Neptuno, accanto al Tritone, nel quale ci trasferiremo questa sera.
Qui negli alberghi, all'arrivo, insieme alla chiave viene consegnata la Tarjeta de Huésped, un cartoncino con il nome dell'albergo, dell'ospite, della camera e della data di arrivo e partenza; oltre a servire per usufruire dei servizi dell'albergo e a girare liberamente nella struttura costituisce un vero e proprio permesso di soggiorno e come tale sostituisce il passaporto.
Nel pomeriggio giro della città in pullman con Delfina, che è la nostra accompagnatrice; parla talmente bene l'italiano che… capiamo meglio lo spagnolo che la sua traduzione. C’è anche un responsabile della maratona che ci ha illustrato il percorso indicandoci tutti i punti ristoro e… punti medici.
La temperatura aumenta subito la mattina e tutti quelli che hanno provato a fare una sgambatura sono tornati stravolti. Gli organizzatori della gara, onde evitare che gli atleti soffrano più del dovuto il caldo, hanno imposto un tempo limite finale relativamente basso, 5 ore, e a questo sono collegati una serie di tempi limite parziali; chi sfora viene fatto ritirare. Ci hanno assicurato che l'assistenza medica alla gara sarà massiccia e… gratuita
Durante il giro della città siamo entrati nel famoso bar ristorante frequentato a suo tempo da Ernest Hemingway, la Bodeguita del Medio, e bevuto l'altrettanto famoso cocktail Mojito che è un misto di acqua, rum, mentuccia e ghiaccio; 3 dollari.
1105Breve tratto fatto a piedi nella città vecchia; a un certo punto ognuno di noi aveva il suo accompagnatore locale che chiedeva o offriva qualcosa. Ho cambiato un dollaro per cinquanta pesos senza andare oltre nella contrattazione; al cambio ufficiale c'è parità tra la moneta cubana e quella statunitense ma che questa parità sia fasulla è dimostrato dal cambio nero dove per un dollaro in questo periodo danno circa 80 pesos. Dopo cena assistito allo spettacolo del Tropicana; il locale è all'aperto e lo spettacolo è un musical molto bello stile anni cinquanta, con cantanti melodici, coro, orchestra, ballerini e ballerine. Queste ultime hanno costumi bellissimi, scintillanti con cappelli molto fantasiosi; dura più di due ore e ogni canzone o balletto è legato a quello che lo precede e a quello che lo segue per cui non si ha un attimo di respiro. E' una carrellata su tutti i generi e ritmi partendo dall'afro fino alla salsa e cha cha cha degli anni cinquanta. Il numero dei partecipanti allo spettacolo è altissimo; tra orchestrali, costumisti, cantanti, ballerini, elettricisti e altri ci saranno circa duecento persone. Il costo per assistere allo spettacolo è di 55 dollari a persona che non sono pochi ma neanche tanti visto il periodo especial che sta vivendo questo paese; buona parte di questi dollari servono a rimpinguare le casse dello stato. Cantanti, ballerini, elettricisti e gli altri sono considerati tutti statali percependo tutti lo stesso stipendio non alto.

start prev next end